BENESSERE IN ALTA VALTELLINA – I Bagni di Bormio

La destinazione ideale per il tuo soggiorno welness

Il rifugio Baita Motin è situato nel nel cuore dell’Alta Valtellina, in una cornice magnifica fatta di altissime montagne e vallate verdi, che durante l’inverno si colorano di bianco ricoperte di neve soffice.

Il comprensorio di Bormio ha tradizioni storiche nel turismo termale in Italia e si conferma ogni anno tra le mete top nazionali, grazie a stabilimenti che rappresentano una vera e propria eccellenza del settore e che sono in ogni stagione frequentate da turisti  e assidui visitatori.

L’offerta termale di Bormio, con le Terme in centro paese,  i Bagni Vecchi o i Bagni Nuovi,  è tanto variegata quanto unica.

I Bagni Vecchi di Bormio, dove storia e benessere si incontrano

Scegliere i Bagni Vecchi vuol dire scegliere non solo un percorso termale, ma anche un incredibile viaggio nel tempo, perché sono le terme più antiche di Bormio. Hanno alle spalle oltre 2000 anni di storia, e la loro importanza veniva riconosciuta anche da importanti figure dell’antichità come Cassiodoro, Plinio il vecchio e Leonardo da Vinci, che elogiavano le virtù terapeutiche delle acquae Burmiae dell’Alta Valtellina. 

Lo spettacolo si è mantenuto inalterato fino ad oggi, e ancora possiamo ammirare e approfittare del benessere d’altri tempi offerto dalle vasche racchiuse in una grotta e dalla suggestiva vasca panoramica all’aperto, dove concedersi un romantico bagno notturno, sotto un cielo stellato e con le cime innevate delle Alpi tutt’intorno. Un’autentica piscina sulla roccia, in cui la temperatura dell’acqua oscilla tra i 37 e i 43 C° e che consente, dunque, di godere del tepore di un bagno caldo anche quando nevica o, in inverno, fa molto freddo.

Il percorso emozionale all’insegna del wellness conprende il bagno turco naturale della Grotta Sudatoria di San Martino, che si snoda lungo due gallerie scavate nella roccia: un percorso disintossicante che si articola in tre diversi settori (il tepidarium, il laconicum e il frigidarium) ove si trae naturale beneficio dall’improvviso cambio termico.

Dalla sauna rustica alla vasca di reazione, dal bagno turco decongestionante alla bio-sauna al fieno essiccato, i Bagni Vecchi di Bormio sono la scelta perfetta per un percorso rigenerante condito da un pizzico di storia. E se sei un amante della materia, a partire dal 2005 (anno della loro ristrutturazione finale e riapertura al pubblico) è stato possibile, anche ammirare il Bagno dell’Arciduchessa d’Austria: fino al 1859 erano staccati dal corpo principale dei Bagni Vecchi e a lei sola riservati, dal momento che trascorreva le vacanze estive a Bormio per godere dei suoi efficaci servizi termali per la pelle.

I Bagni Nuovi di Bormio, il wellness in chiave moderna

Bagni Nuovi, annessi al Grand Hotel Bagni Nuovi di Bormio, si articola in quattro settori con diversi percorsi termali: i Giardini di Venere con il loro itinerario rigenerante, la Grotta di Nettuno che offre un percorso disintossicante, i Bagni di Giove dal percorso acquatico rivitalizzante e i Bagni di Ercole, la scelta ideale per chi è alla ricerca del solo relax.

Quattro percorsi per quattro modi diversi di vivere il proprio soggiorno benessere: devi solo scegliere quello su misura per te!

La maggior parte delle vasche sono all’esterno e, come nel caso dei Bagni Vecchi, sono perfettamente fruibili anche con le rigide temperature invernali poiché in alcuni casi la temperatura dell’acqua sfiora i 38°, garantendo un bagno caldo anche in pieno inverno.

Anche ai Bagni Nuovi c’è, in quanto a trattamenti, l’imbarazzo della scelta: puoi prendere il sole nel solarium, il giardino completamente esposto a sud e dunque sempre soleggiato, oppure lasciarti sorprendere dalla musicoterapia subacquea a temperatura differenziata nelle due vasche di Saturno; puoi farti coccolare dalle proprietà benefiche dei fanghi nella Baita delle Vestali che, come dice il nome, è una caratteristica costruzione in legno immersa nel verde del bosco; puoi disintossicare il tuo corpo – e rilassare la mente – nella bio-sauna della Baita di Lucina, immergendoti in un’atmosfera d’altri tempi grazie all’arredamento ottocentesco realizzato dai maestri falegnami valtellinesi.

Le terme di Bormio

Un grande spazio nel centro di Bormio con diverse piscine interne ed esterne, immerse nella natura. 

L’acqua termale proviene dalla sorgente “Cinglaccia”, dove sgorga naturalmente ad una temperatura tra i 37 ed i 40 °C. 

Servizi disponibili: 

Area interna: Piscina natatoria – Piscina bambini – Loggia termale con lettini idromassaggio e getti d’acqua – Sauna – Bagno turco – Area relax – Terrazza solarium – Tisaneria – Bar terrazza

Area esterna: la Piscina “Quattro Stagioni”, con nuoto in corrente e lettini idromassaggio è in parte all’interno ed in parte all’aperto – Piscina bambini con giochi d’acqua – Scivolo da 60 metri – Piscina natatoria. Area Thermarium: Bagno turco – Biosauna – Sauna finlandese panoramica – Piscina termale interno/esterno – Area relax 

BAITAT MOTIN

SIAMO DAVVERO FORTUNATI

COSA ASPETTI? PRENOTA ORA IL TUO PRANZO O CENA DA NOI

MENU E PRENOTAZIONI
PRENOTA UN TAVOLO
Default image
BAITA MOTIN